• gil borz

L'INTELLIGENZA DEGLI ALIENI E LA NUOVA FILOSOFIA NECESSARIA

Gli alieni sono qui, intorno a noi. Si chiamano Elefanti, Lupi, Corvi, Pappagalli, Capodogli, Orche, Delfini, Scimmie e Primati. Dispongono di intelligenze elevate e di propri specifici linguaggi (e dialetti), di spiccate personalità e di notevole capacità di adattamento. Tramandano le loro conoscenze (ovvero producono "cultura") di generazione in generazione.

Solo la supponenza dell'Uomo e la sua infinita presunzione (di cui ho già scritto in altri interventi) ha fatto sì che fino ad oggi Sapiens abbia ritenuto la sua propria forma di intelligenza l'unica definibile come tale, e solo l'arroganza del Sapiens (creatura sublime ad immagine e somiglianza di un Dio che si prende cura anche di come si veste o cosa mangia al venerdì) ha fatto sì che si ignorasse il fatto che l'Intelligenza, così come la Consapevolezza di sé, esistessero ben prima della comparsa dello stesso Sapiens sulla terra.

Ora possiamo/dobbiamo correre ai ripari.

Abbiamo cacciato, sterminato, estinto intere Specie, a volte per necessità, più spesso per ignoranza, arroganza e presunzione.

Ora sta a noi cambiare "cultura", atteggiamento e filosofia, approcciando al Mondo e ai Viventi non come Padroni, ma come coinquilini.



0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti